the Art of Chess / Richard Reti – Endgame Study

the Art of Chess / Richard Reti – Endgame Study

Richard Réti è ritenuto tra i migliori giocatori al mondo nel periodo a cavallo della prima guerra mondiale. Nella prima parte della sua carriera predilesse lo stile romantico, giocando di preferenza il Gambetto di Re(1. e4 e5 2. f4). Nel dopoguerra invece il suo stile mutò radicalmente ed egli divenne uno dei principali fautori ed esponenti del “gioco ipermoderno” assieme ad Aaron NimzowitschSavielly Tartakower e Gyula Breyer. Réti pubblicò nel 1922 il libro “Le nuove idee negli scacchi”, Nimzowitsch nel 1924 diede alle stampe il suo famoso libro “Il mio sistema”, e sempre nel 1924 Tartakower pubblicò “La partita ipermoderna”. Questi trattati possono considerarsi come il manifesto della scuola ipermoderna.”

Majnu Michaud ha pubblicato sul suo canale YouTube oltre 200 video di partite di scacchi commentate. Alcuni anni fa cominciai a seguirlo assiduamente, conquistato dalla qualità dei suoi interventi e dal suo modo di spiegare le fasi del gioco. Giocare a scacchi ha influenzato molto profondamente il mio modo di lavorare con la fotografia; avere a che fare con aperture, piani strategici e tattiche, sviluppa la concentrazione, l’intuizione e la capacità di osservazione, qualità molto utili nella produzione creativa. Majnu spiega l’arte gli scacchi in maniera competente e appassionata, consiglio a tutti di seguire i contributi sul suo canale.

Richard Réti came to Vienna to study mathematics at Vienna University. One of the top players in the world during the 1910s and 1920s, he began his career as a fiercely combinative classical player, favoring openings such as the King’s Gambit (1.e4 e5 2.f4). However, after the end of the First World War, his playing style underwent a radical change, and he became one of the principal proponents of hypermodernism, along with Aron Nimzowitsch and others. Indeed, with the notable exception of Nimzowitsch’s acclaimed book My System, he is considered to be the movement’s foremost literary contributor.”

Majnu Michaud published over 200 videos about chess matches with commentary on his YouTube channel. Some years ago I started to follow him on a daily basis, attracted by the quality of his work; he set straight every single stage of the game like no other. Playing chess deeply influenced my personal approach to photography; dealing with openings, strategic plans and tactics beef up the power of concentration, intuition and observation, which are  necessary skills to boost creative flair. Majnu explains the art of chess and in a passionate and sharp way, I strongly recommend you to follow his channel.

No Comments

Post A Comment